a cosa serve una landing page

A cosa serve una landing page? Se ti sei mai chiesto quale sia il ruolo di questa pagina all’interno delle strategie di marketing digitale, sei nel posto giusto.

Una Landing Page, conosciuta anche come pagina di atterraggio o di destinazione, rappresenta uno strumento fondamentale nel contesto delle strategie di marketing digitale.

Questa pagina web è il luogo in cui gli utenti approdano dopo aver cliccato su un banner, un pulsante o un link di testo.

La sua missione principale è quella di facilitare la conversione dell’utente.

Se nel frattempo vuoi sapere qual è il costo di una landing page, leggi questa pagina.

Indice articolo:

Cos’è, dunque, e a cosa serve una landing page?

Cos’è, dunque, e a cosa serve una landing page

È una pagina web progettata con l’obiettivo primario di generare conversioni.

Nonostante questa chiara definizione, il termine “landing page” può talvolta essere usato impropriamente, portando a confusioni.

Nella realizzazione di campagne pubblicitarie online, il termine “pagina di atterraggio” viene comunemente assegnato a qualsiasi pagina web raggiunta tramite un clic su un banner, un pulsante o un link di testo.

Questa pagina potrebbe essere qualsiasi pagina all’interno del sito web e non necessariamente concepita specificamente per favorire la conversione.

Un sito one-page-scroll (creato in un’unica pagina) è spesso erroneamente identificato come landing page, masono 2 cose diverse:

  • la prima serve a fare Awareness, quindi come riconoscibilità del Brand
  • la seconda ha come obiettivo ha quello di ottendere un contatto (email o numero di telefono) o vendere un prodotto o un servizio.

Quindi, una landing page può essere qualsiasi pagina web raggiunta attraverso un link sponsorizzato.

Tuttavia, per garantire il successo di una campagna pubblicitaria online orientata alla conversione, è fondamentale che una “pagina di atterraggio dedicata alla vendita” presenti caratteristiche specifiche che la differenzino dalle altre pagine web.

L’esperienza sulla landing page è completamente incentrata sulle esigenze e le aspettative del visitatore, rappresentando un ambiente user-centric.

Il connubio tra contenuto e layout

Il connubio tra contenuto e layout

Nel percorso verso il raggiungimento degli obiettivi di una campagna pubblicitaria online, il ruolo dei contenuti è di assoluta rilevanza.

Le parole che scegliamo rappresentano lo strumento mediante il quale l’utente si orienta nelle sue decisioni, trasformando la Landing Page nel luogo in cui le promesse fatte finora devono essere mantenute.

La creazione di un messaggio persuasivo e incisivo è agevolata dalla profonda comprensione del pubblico di riferimento: comprendere i loro bisogni, desideri e timori è molto importante, così come saper come rivolgersi a tali utenti per catturare la loro attenzione.

Per definire queste “buyer personas“, si utilizzano approcci di ricerca utente come:

  • Questionari, sondaggi e interviste.
  • Analisi degli insight forniti da strumenti di analisi web e piattaforme social.
  • Sessioni di brainstorming con gli stakeholder.

L’headline (frase in testa alla pagina) della Landing Page deve essere accattivante, i testi all’interno della pagina devono essere chiari, e la “call to action” deve emergere con forza.

Se l’headline promette qualcosa, questa promessa deve essere esplicitata e rispettata nel corso del testo.

Non è insolito vedere elenchi puntati e testi formattati in modo da far risaltare parole chiave, atte a toccare le corde emotive dell’utente.

La chiave per una Landing Page efficace: Comunicare i vantaggi

La chiave per una Landing Page efficace Comunicare i vantaggi

Nel corpo della Landing Page è fondamentale comunicare chiaramente i vantaggi che derivano dall’azione richiesta.

Ad esempio, se la “call to action” incoraggia il “download di una guida”, un elenco puntato può in modo sintetico, ma preciso delineare i contenuti di interesse per l’utente.

La capacità di sintesi è fondamentale nella creazione del copy di una Landing Page, pertanto è importante eliminare termini ridondanti come eccessivi avverbi e aggettivi.

Il testo deve avere uno spazio “respirabile” e deve essere organizzato in modo che non appaia come un muro di parole agli occhi dell’utente.

Inoltre, le parole rappresentano uno strumento potente che il brand può sfruttare per mostrare il proprio lato umano e stabilire una connessione con l’utente.

Le parole utilizzate dagli stessi clienti o da altri utenti per descrivere le loro esperienze giocano un ruolo fondamentale.

Spesso, si dedica ampio spazio alle testimonianze e alle recensioni di coloro che hanno già interagito con l’azienda.

Questa scelta può avere un impatto significativo sul processo di conversione.

Non sempre essere i primi ha un valore determinante; talvolta, sapere che altre persone hanno già tratto soddisfazione da un’esperienza può rafforzare la convinzione che possa funzionare anche per l’utente stesso.

guida grafico freelance

Scarica Gratis la Guida per il Grafico Freelance

Cosa fa un grafico e come guadagna online e tanto altro in una guida consultabile anche da mobile.

La configurazione delle pagine di destinazione

La configurazione delle pagine di destinazione

Le pagine di destinazione in una campagna pubblicitaria online devono sempre riflettere fedelmente l’identità visiva del marchio.

L’utente che giunge su di esse deve percepire una continuità tra ciò su cui ha fatto clic e ciò che troverà durante la sua esplorazione.

È fondamentale che la struttura grafica sia congruente con l’immagine aziendale e il posizionamento del marchio.

Quando si parla della progettazione di una pagina di destinazione, non ci si riferisce solamente alle immagini al suo interno, ma all’insieme di elementi visivi che, disposti strategicamente, contribuiscono all’obiettivo per cui la pagina è stata creata.

In questo contesto, è opportuno menzionare gli approcci di progettazione UX, in particolare quelli di tipo comportamentale, che pongono l’esperienza dell’utente al centro del processo di navigazione, utilizzando il design come supporto per la presa di decisioni.

Creazione della Landing Page: Definizione degli obiettivi

Creazione della Landing Page Definizione degli obiettivi

L’obiettivo principale di una landing page è la raccolta di contatti qualificati, fondamentali per il successo della lead generation.

Quando l’azione richiesta all’utente è quella di completare un breve modulo, tale form deve essere intuitivo e rapido da compilare, fornendo chiaramente un incentivo in cambio.

In cambio del loro tempo e dei dati personali forniti, l’utente deve percepire un valore equiparabile fornito dal brand.

La tipologia di landing page adatta a questo scopo è conosciuta come “squeeze page” (dal verbo inglese “to squeeze“, spremere), poiché trasforma il visitatore anonimo in un contatto noto, il quale potrà in seguito diventare un cliente.

È di fondamentale importanza includere una dichiarazione sul trattamento dei dati personali, solitamente presentata come un testo legato alla privacy policy con un’apposita casella da spuntare per l’accettazione.

Strategie efficaci

Strategie efficaci creazione landing page

Un altro obiettivo importante è la creazione di engagement. In questo caso, l’azione richiesta all’utente è quella di esplorare i contenuti offerti.

Il risultato si ottiene attraverso una navigazione fluida, contenuti interessanti e una disposizione che renda la lettura piacevole.

Le “bullet list” sono spesso utilizzate per questo scopo.

Se l’obiettivo principale è la vendita di un prodotto o servizio, la landing page deve spingere l’utente a compiere un acquisto, mettendo in risalto le caratteristiche e il prezzo del prodotto.

Questo tipo di pagina prende il nome di “sales page” e mira a generare interesse attraverso call to action persuasive, la creazione di un senso di urgenza e l’uso di immagini esplicative.

Quando l’obiettivo è generare condivisione, è essenziale che i pulsanti di condivisione siano visibili e funzionanti, in modo che gli utenti possano facilmente diffondere il contenuto tra i loro contatti.

In un’epoca in cui l’immagine è fondamentale, è possibile incorporare video coinvolgenti accanto ai prodotti e servizi.

L’uso di un breve video promozionale può incrementare le conversioni e favorire la diffusione virale del contenuto.

Infine, se l’obiettivo è aumentare le visite al sito web, l’azione richiesta all’utente è quella di cliccare su un link che lo porti al sito principale.

La landing page in questo caso ha il compito di anticipare i contenuti del sito web, generando il desiderio di scoprire di più.

Funge da ulteriore passo nel percorso dell’utente, portandolo dal punto di ingresso dell’annuncio al cuore del sito attraverso una pagina dedicata.

Se questo articolo ti è stato utile, scrivilo nei commenti.. mercì 😊