logo lamborghini

In questo articolo scopriremo insieme la storia del logo Lamborghini e dell’iconica azienda di automobili di lusso nota in tutto il mondo.

Lamborghini è un rinomato produttore di automobili di gran lusso, ma anche veloci. È il creatore della prima vettura leggendaria: la Lamborghini 350 GT, che nel dopoguerra divenne una delle primissime automobili di lusso ad alte prestazioni.

Il fondatore dell’azienda e il suo diretto proprietario era Ferruccio Lamborghini: da bravo industriale e uomo d’affari, fondò la casa produttrice di automobili più potente dell’epoca.

Ti piace conoscere la storia di brand famosi con i loro restyling? Allora la rubrica loghi famosi è l’ideale per te.

Indice

logo lamborghini oggi

La storia della Lamborghini

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, Ferruccio Lamborghini fondò vicino a Bologna un’azienda che produceva trattori da macchine militari in eccedenza riconfigurate.

Successivamente, l’attività si ampliò includendo altre iniziative, come la produzione di sistemi di condizionamento e riscaldamento, e si arricchì notevolmente.

Il successo dell’azienda permise a Lamborghini di acquistare una varietà di auto sportive di lusso, tra cui una Ferrari, considerata una delle migliori auto dell’epoca.

Dopo aver incontrato difficoltà meccaniche con la sua Ferrari, Lamborghini decise di fondare la propria azienda rivale di auto sportive, assumendo anche un ex ingegnere di punta della Ferrari.

Automobili Lamborghini nacque ufficialmente nel 1963 a Sant’Agata Bolognese e lo stesso anno debuttò con la sua prima vettura, la Lamborghini 350 GTV, una coupé a due posti con motore V12.

costo logoQual’è il prezzo di un logo professionale?

Ti sei mai domandato quale sia il prezzo di un logo professionale? E soprattutto che caratteristiche dovrebbe avere un logo professionale? Premi il pulsante e andrai alla pagina che ti darà una visione completa sulla creazione di un logo.

Approfondisci
ferruccio lamborghini

Storia del logo Lamborghini

Il logo Lamborghini ha, da sempre, incluso il simbolo del toro nel suo stemma: un riferimento al segno zodiacale di Ferruccio Lamborghini!

Non solo: vari modelli di Lamborghini avevano (e hanno) nomi legati ai tori più famosi o alla corrida, inclusa la Miura (dal nome di Don Eduardo Miura, un allevatore di tori da combattimento), un’auto sportiva a motore centrale che fu lanciata a metà degli anni ’60 e fece guadagnare a Lamborghini un seguito internazionale.

logo lamborghini 1953-1963

Prima che Automobili Lamborghini nascesse, il logo dell’attività era costituito da un triangolo molto semplice, suddiviso in ulteriori tre triangoli interni contenenti le lettere “F”, “L” e “C” (Ferruccio Lamborghini Cento). I lati dei triangoli si agganciavano in un unico angolo centrale, dividendo l’area interna, appunto, in tre triangoli allungati ad angolo acuto.

A causa dell’effetto visivo-spaziale, questa scelta stilistica creò una figura piramidale: non si può certo dire che fosse un logo raffinato o strategico; anzi, dà l’idea di essere molto raffazzonato e grezzo.

logo lamborghini 1963-1972

Dal 1963 al 1972, questo fu il logo Lamborghini. In effetti, eccezione fatta per alcune piccole modifiche stilistiche, questo stemma perdura fino ai nostri giorni e ancora rappresenta alla perfezione l’anima dell’azienda.

All’inizio, il logo era in bianco e nero, direttamente correlato alle limitate capacità di produzione.

Il simbolo colorato e luminoso poteva essere osservato solo in pubblicazioni stampate. In esse, lo sfondo dell’emblema era rosso e il toro era nero. A questo bellissimo logo si aggiunse anche una speciale iscrizione, scritta a mano in grigio, molto armoniosa e particolare.

logo lamborghini 1972-1974

Nel 1972 il logo Lamborghini venne modificato. Le lettere sono state ingrandite, in modo che il nome dell’azienda manifatturiera fosse composto solo da lettere maiuscole, scritte in carattere Univers Black Oblique su un rettangolo giallo. L’iscrizione si trovava direttamente all’interno dello scudo, sopra l’immagine del toro su fondo nero, rimasta nella stessa posizione di prima.

logo lamborghini 1974-1998

Nel corso della sua esistenza, l’azienda Lamborghini ha vissuto diversi momenti di crisi. E uno di questi è stato il declino degli anni ’70: successivamente, l’azienda dichiarò bancarotta e venne acquisita dai fratelli Mimran.

Nel 1987 Lamborghini passò nelle mani dell’azienda americana Chrysler. Contestualmente a questa importante acquisizione, il logo Lamborghini venne modificato, assumendo un’estetica molto minimale e laconica.

Sparisce la banda interna allo stemma, liberando così la scritta. Il disegno del toro viene notevolmente semplificato, come anche in generale i contorni dello scudo. Ritorna, come nel logo del 1963, anche la scritta “Lamborghini” esterna allo stemma: non è più, però, scritta a mano, ma usa un font SANS SERIF trasmettendo uno stile moderno.

logo lamborghini oggi

Nel 1998, le azioni dell’azienda furono vendute al nuovo proprietario: Audi.

Ciò ha comportato cambiamenti fondamentali non solo nei principi dell’intera attività: le innovazioni hanno interessato sia il processo di produzione, che i cambiamenti nel design dell’auto.

La direzione decise anche di rivedere il logo Lamborghini, affidando il lavoro di redesign all’agenzia tedesca “KMS Team“.

Lo scopo di queste innovazioni fu aumentare l’attenzione per le auto ultramoderne e attirare nuovi clienti per l’acquisto di auto super veloci.

In merito al logo, notiamo un ritorno al design originale, del 1972. Tornano infatti i bordi dello scudo, le colorazioni oro / nere, la maggiore definizione del corpo del toro e la presenza di un’unica scritta, interna allo stemma. Si tratta di un logo che, senza dubbio, riesce molto bene a rappresentare il concetto di potenza, forza ed eleganza.

E il rosso?

Il colore rosso, che era presente sul logo originale Lamborghini e veniva usato molto spesso nelle campagne pubblicitarie dell’azienda, venne scelto inizialmente perché associato al mondo dei tori e delle corride.

Questo spiega anche la posizione non convenzionale in cui il toro è rappresentato: l’animale sembra in movimento, pronto alla carica, verosimilmente perché incalzato da un matador.

Purtroppo, il colore rosso fu presente nel logo Lamborghini solo dal 1963 al 1972, per essere poi sostituito dal nero e dalle sfumature dorate.

Vuoi approfondire qualche caso studio?

Se la risposta è si, allora non perdere tempo!
In questa sezione vedrai tanti casi studio e comprenderai le logiche per la creazione di un logo professionale.

Vai ai casi studio

Download Logo Lamborghini vettoriale

Vuoi scaricare il logo della Lamborghini in vettoriale? Clicca sul link qui sotto.

Download Logo Lamborghini Vettoriale

Mi raccomando, trattalo bene!

Se l’ articolo ti è piaciuto scrivilo nei commenti.

Ciao😃

corso fotomontaggio pro

Vuoi un logo che
ti differenzia
dai tuoi competitor?

Fai progettare le fondamenta ad un senior designer e non perdere l’opportunità di rendere memorabile la tua azienda!
Scopri i pacchetti logo