In questo tutorial spiegherò come utilizzare il Riempimento Generativo in Photoshop per trasformare le tue immagini in opere d’arte suggestive e creative.

Se sei pronto a scoprire come dare vita alle tue foto con effetti come pittura ad olio, acquerello e bozza a matita, sei nel posto giusto.

Segui attentamente i passaggi e sblocca tutto il potenziale creativo di Photoshop.

Vuoi scoprire altri tutorial di Photoshop? Vai alla sezione.

corso re delle maschere

Vuoi diventare
il re delle maschere?

Un percorso nella comprensione delle maschere in Photoshop da zero fino ad un livello super avanzato. Apprenderai lezioni base essenziali, ma successivamente anche segreti e tecniche avanzate.

da 79,90€ a 24,90€

Riempimento generativo in Photoshop

Iniziamo con una bellissima immagine:

riempimento generativo in photoshop

Supponiamo di voler creare un effetto pittura ad olio.

Iniziamo subito selezionando tutto, usando i comandi CTRL + A oppure CMD + A.

A questo punto dopo aver selezionato l’intera immagine, andiamo a fare click destro sull’immagine e selezioniamo “Riempimento generativo…“.

riempimento generativo in photoshop

Si aprirà un box dove andremo ad inserire il testo “pittura ad olio” e successivamente premiamo il tasto “Genera“.

riempimento generativo in photoshop

A questo punto vediamo il risultato, ci ha generato 3 immagini che non c’entrano nulla con la nostra immagine iniziale.

riempimento generativo in photoshop

Quindi come possiamo usare il Riempimento generativo per creare un effetto di pittura od olio?

Intanto eliminiamo il livello “pittura ad olio“.

Andiamo nella scheda “Canali” in basso a destra e creiamo un nuovo canale cliccando il tasto come nella seguente figura:

riempimento generativo in photoshop

Il nuovo canale si chiamerà in automatico “Alfa 1“.

A questo canale andremo a cambiare il colore. Vediamo il colore in primo piano che è il bianco, clicchiamo su di esso e andiamo a vedere le caratteristiche.

riempimento generativo in photoshop

Focalizzandoci sui valori H S B, vediamo che B (Brightness) è impostato a 100.

Andiamo a impostare una luminosità al 30% e clicchiamo su OK.

A questo punto riempiamo tutto con questo colore, quindi MAIUSC + F5 oppure Modifica > Riempi… e riempiemo il contenuto del “Colore di primo piano” andandolo a selezionare dalla tendina “Contenuto” e clicchiamo OK.

riempimento generativo in photoshop

Il canale “Alfa 1” viene generato con il colore nero, quindi Luminosità (Brightness) 0%.

Sappiamo che a 100 il colore è bianco, quindi al massimo della luminosità.

Andando ad inserire il valore 30, ci permetterà di visualizzare alcuni dettagli luminosi dell’immagine.

Ora clicchiamo CTRL + click oppure CMD + click sulla miniatura del canale “Alfa 1“.

riempimento generativo in photoshop

Apparirà un avviso che ci indica che esiste una selezione ma che non è visibile, clicchiamo su OK.

riempimento generativo in photoshop

A questo punto possiamo rendere di nuovo visibile il canale RGB e togliere la visibilità al canale “Alfa 1” come nella seguente figura:

riempimento generativo in photoshop

Ritornando ai nostri livelli, ricordo che abbiamo la selezione attiva del canale “Alfa 1” (effettuata con CTRL + click o CMD + click sulla miniatura), possiamo andare a fare click destro sull’immagine e selezionare “Riempimento generativo…” e scriviamo la stessa cosa di prima, quindi “pittura ad olio” e premiamo “Genera“.

Ecco il risultato:

riempimento generativo in photoshop

Ora facciamo un altro esperimento con un altro effetto, come ad esempio la pittura ad acquerello.

Quindi andiamo di nuovo nella scheda Canali, CTRL + click o CMD + click sulla miniatura “Alfa 1“, clicchiamo su OK sull’avviso che ci compare.

Torniamo nella scheda Livelli e nascondiamo il livello “pittura ad olio” cliccando l’occhio accanto la miniatura.

Ora avendo selezionato il livello “Sfondo“, clicchiamo col tasto destro sull’immagine e selezioniamo “Riempimento generativo…“, questa volta scriviamo “pittura ad acquerello“.

riempimento generativo in photoshop

Ora facciamo un altro esperimento più complesso, proviamo a creare un effetto sketch a matita.

Quindi nascondiamo i 2 livelli eccetto “Sfondo” e con quest’ultimo selezionato, andiamo a creare un nuovo livello di regolazione Bianco e Nero.

riempimento generativo in photoshop

Esaltiamo i contrasti con i valori tonali.

riempimento generativo in photoshop

In particolare dobbiamo aumentare parecchio i bianchi.

riempimento generativo in photoshop

Creiamo un unico livello premendo CTRL + ALT + MAIUSC + E oppure CMD + ALT + MAIUSC + E e andiamo su Canali.

Andiamo ad eliminare “Alfa 1” e creiamo un nuovo canale.

Riempiamo il contenuto con il colore in primo piano (sempre Brightness 30) e clicchiamo su OK.

Rimettiamo la visibilità sul canale RGB e nascondiamo “Alfa 1” e molto importante fare CTRL + click o CMD + click sulla miniatura, apparirà il solito avviso, clicchiamo su OK.

Selezioniamo il Canale RGB e andiamo su Livelli.

Ora clicchiamo col tasto destro sull’immagine e clicchiamo su “Riempimento generativo…” e scriviamo “bozza a matita“.

Ed ecco il risultato:

riempimento generativo in photoshop

Eccoci arrivati alla fine, spero che questo tutorial ti abbia ispirato e ti abbia mostrato il potenziale creativo del Riempimento Generativo.

Se vuoi rimanere aggiornato su altri tutorial e trucchi per migliorare le tue abilità di editing, ti invito a iscriverti al mio canale.

Non perderti nessun altro tutorial e continua a esplorare nuove tecniche per portare le tue creazioni al livello successivo.